giovedì 29 novembre 2012

QUI IN ITALIA CI SIAMO PERSI QUALCOSA.


SE L’UNIONE EUROPEA, LA GLOBALIZZAZIONE, LA DIFFUSIONE DELLA TECNOLOGIA E L’EURO SONO GIOCHI IN CUI, COME DICE ADAM SMITH,  TUTTI VINCONO ,  VUOL DIRE CHE QUI IN ITALIA DI QUESTI PROCESSI CI SIAMO PERSI QUALCOSA.


LA GLOBALIZZAZIONE SEMBRA AVER RESO PRECOCEMENTE OBSOLETO IL MODELLO DEL MADE IN ITALY RENDENDOCI PiU’ DIFFICILE FARE PROFITTI NON SOLO CON SCARPE E CRAVATTE, MA ANCHE CON MACCHINE UTENSILI, CON I MOBILI, CON IL TURISMO.


NELLO STESSO TEMPO LA GLOBALIZZAZIONE HA ANCHE IMPIETOSAMENTE MESSO A NUDO LA CARENZA DI INFRASTRUTTURE  E DI SKILLS CHE CONSENTIREBBERO ALL’ITALIA DI FARE UN SALTO DI QUALITA’ E DI COMPETERE NEI SETTORI DELL’HI-TECH.


DA QUI E NON  DALLA CONTRAFFAZIONE DEL MADE IN ITALY PROVENGONO I BASSI SALARI ITALIANI. E QUELLO CHE PUO’ SORPRENDERE  E’ CHE, ANCHE IN PRESENZA DI QUESTI BASSI SALARI, LE IMPRESE SI LAMENTINO SEMPRE IN OCCASIONE DEL RINNOVO DEI CONTRATTI.


IL PROBLEMA E CHE NON SOLO NON SIAMO COMPETITIVI NEI CONFRONTI DEI PAESI EMERGENTI, MA ANCHE NEI CONFRONTI DI FRANCIA E GERMANIA.

LA MINOR COMPETITIVITA’ E’ DATA DALLA MINORE PRODUTTIVITA’, CHE, AD ESEMPIO, NEL CASO DELLA PRODUTTIVITA’ MANUFATTURIERA, VA DAI 48000 EURO PER ADDETTO IN ITALIA, AI 65000 EURO CIRCA DI FRANCIA E GERMANIA.


PER AUMENTARE I SALARI, QUINDI, NON BASTA TAGLIARE LE TASSE SUL LAVORO, MA BISOGNA MIGLIORARE LA PRODUTTIVITà PER ADDETTO.


E POI, L’OBBIETTIVO DI UNA DRASTICA RIDUZIONE DELLE IMPOSTE SUL LAVORO PUO’ ESSERE REALIZZATO SOLO AL PREZZO DI   RIDIMENSIONARE IL SISTEMA PENSIONISTICO PUBBLICO E LE ALTRE VOCI CONNESSE ALLO STATO SOCIALE; UN COMPITO CHE HA AFFOSSATO LA MAGGIOR PARTE DEI GOVERNI, PER I FORTI ASPETTI DI INIQUITA’.


PER QUESTO OCCORRONO QUEGLI INVESTIMENTI PRODUTTIVI IN INFRASTRUTTURE UMANE E FISICHE  CHE, NEI DECENNI PASSATI LA NOSTRA CLASSE DIRIGENTE E POLITICA NON E’ RIUSCITA A GARANTIRE.


STRUTTURE UMANE: DOBBIAMO DIMENTICARE CHE I PAESI “LOW COST” SIANO TERZO MONDO. QUESTI PAESI  SONO ORMAI IN GRADO DI SFORNARE  PIU’ INGEGNERI E LAUREATI DI QUANTI NE PRODUCA TUTTA L’EUROPA. LA CINA, AD ESEMPIO, LAUREA OGNI ANNO QUASI UN MILIONE DI STUDENTI IN INGEGNERIA E SCIENZE, E LA SUA COMPETITIVITA’  QUINDI , SI BASERA’ SEMPRE MENO SUL BASSO COSTO DEL LAVORO.


NEL 2007 LA REPUBBLICA POPOLARE HA SORPASSATO IL GIAPPONE PER IL VOLUME DI INVESTIMENTI IN RICERCA E SVILUPPO (140 MILIARDI DI DOLLARI -  DATI OCSE); ED E’ SECONDA, DIETRO GLI STATI UNITI.


CINA ED INDIA HANNO DA TEMPO MESSO L’UNIVERSITA’ E LA SCUOLA AL CENTRO DELLE LORO STRATEGIE DI SVILUPPO.


STRUTTURE FISICHE: IL MERCATO DELLE TELECOMUNICAZIONI MONDIALI VIVE UN MOMENTO DIFFICILE, NON RIUSCIAMO PIU’ A REGISTRARE QUELL’INCREMENTO SIGNIFICATIVO DEL NOSTRO SVILUPPO CHE AVEVAMO RISCONTRATO NEGLI ANNI SCORSI. INOLTRE, E SOPRATTUTTO IN ITALIA, NON RIUSCIAMO A VEDERE UNA ADEGUATA EVOLUZIONE DELLA LARGA BANDA; PRINCIPALMENTE A CAUSA DELLA MANCANZA DI INFRASTRUTTURE FISICHE


IN ASSENZA DI RAPIDI CORRETTIVI, PER L’ITALIA  NON SUSSISTE LA POSSIBILITA’ DI ARRIVARE A QUEI PROGRESSI FONDAMENTALI CHE HANNO PORTATO TUTTI I PAESI CHE HANNO INVESTITO IN INFRASTRUTTURE PER TELECOMUNICAZIONI, A VEDER COMUNQUE INCREMENTATO IL LORO PIL, ANCHE IN MOMENTI DI CRISI ECONOMICA.


UN BUON ESEMPIO DA STUDIARE E’ IL GIAPPONE, COL SUO PROGRAMMA “UBIQUITOUS JAPAN”: QUESTO PIANO PREVEDERE CHE  TUTTI I CITTADINI DEL GIAPPONE, ENTRO IL 2012 ABBIANO LA LARGA BANDA A 100 MEGA.( I GIAPPONESI HANNO ANCHE LANCIATO, TRA L’ALTRO UN COMPLETO PIANO DI SCOLARIZZAZIONE INFORMATICA DI TUTTI I CITTADINI).


MA VENIAMO ALLO SPECIFICO:


IL CONTINUO AUMENTO DEL TRAFFICO SULLE RETI, L’ESPANSIONE DEL NUMERO DI UTENTI INTERNET, LA CRESCENTE DOMANDA DI ACCESSO A DATABASE MULTIMEDIALI RENDONO INDISPENSABILE FARE EVOLVERE L’INFRASTRUTTURA DELLA RETE DI TELECOMUNICAZIONE UTILIZZANDO MODELLI “FUTURE PROOF”. IN GRADO DI CONSENTIRE L’UTILIZZO DELLE TECNOLOGIE PIU’ AVANZATE SALVAGUARDANDO GLI INVESTIMENTI GIA’ EFFETTUATI.


LE RETI DI NUOVA GENERAZIONE SONO LA TECNOLOGIA ABILITANTE DELL’ERA IMMEDIATAMENTE A NOI FUTURA. RIDUCONO I COSTI E ABILITANO NUOVI SERVIZI E NUOVI MODELLI DI BUSINESS IN REGIME COMPETITIVO.


LE  CHIAVI PER LA CRESCITA  SONO QUINDI  DATE  DALLA MAGGIOR PRODUTTIVITA’ OTTENUTA DALL’UTILIZZO A LIVELLO NAZIONALE DI SISTEMI E RETI INNOVATIVE E QUINDI DALLA DIMINUZIONE , O ANNULLAMENTO DEL COSIDDETTO DEL DIGITAL DIVIDE.


LA REALIZZAZIONE DI UN PROGETTO DI QUESTA PORTATA E’ POSSIBILE SOLO CON UNA FORTE ALLEANZA TRA IL MONDO PRIVATO E QUELLO PUBBLICO .


INFATTI  IL MONDO PUBBLICO DOVRA’ ASSICURARE, OLTRE AL RUOLO ISTITUZIONALE E AL GOVERNO DEL PROGETTO, ANCHE LE RISORSE FINANZIARIE PER LA REALIZZAZIONE DEI RETI DI NUOVA GENERAZIONE NELLE AREE A BASSO TASSO DI MERCATO. OLTRE ALLO SVILUPPO DI INFRASTRUTTURE E SERVIZI PER LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.


IL MONDO PUBBLICO DEVE INFATTI FACILITARE  GLI INVESTIMENTI IN INNOVAZIONE, FORNENDO INNANIZTUTTO SICUREZZA NORMATIVA E REGOLATORIA AGLI INVESTITORI.


E SOTTO QUESTO ASPETTO LE AUTORITA’ LOCALI DEVONO ASSOLUTAMMENTE RICONOSCERE LO SFORZO FINANZIARIO CHE GLI  OPERATORI, ANCHE I PIU’ PICCOLI SI ACCOLLANO E SI ACCOLLERANNO NELLO SVILUPPARE RETI DI NUOVA GENERAZIONE; ED IL CONSIDEREVOLE RISCHIO D’IMPRESA ASSOCIATO.


LE AUTORITA’ LOCALI DEVONO COLLABORARE CON GLI OPERATORI PER INDIVIDUARE LE INFRASTRUTTURE ESISTENTI E GIA’ UTILIZZABILI. E PER QUELLE NUOVE DEFINIRE RAPIDAMENTE NORME TECNICHE CHE SIANO VALIDE IN TUTTO IL PAESE E NON DIVERSE REGIONE PER REGIONE, PROVINCIA PER PROVINCIA, COMUNE PER COMUNE.


SULLE NUOVE RETI SI GIOCA LA FUTURA COMPETITIVITA’ DEL PAESE.


NEGLI ULTIMI MESI SI E’ REALIZZATA UNA POSITIVA PRESA DI COSCIENZA DELL’IMPORTANZA VITALE DI QUESTO TEMA A TUTTI I LIVELLI, POLITICO, REGOLATORIO E DI MERCATO. E SI E’ INSTAURATO UN CLIMA POSITIVO DI COESIONE E DI VOLONTA’ DI AGIRE.


OCCORRE ORA PASSARE DALLE INTENZIONI AI FATTI CONCRETI.

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

POST IN EVIDENZA

  5G, Riscaldamento Climatico, Alta Velocità.  Come Politica E Media Influenzano La Scienza    https://www.amazon.com/dp/B08QDK3DN8?ref_=pe_...